Si è svolta giovedì 30 maggio, nella sala del “Teatro del Fuoco”, la cerimonia di premiazione dell’edizione 2019 del progetto “Foggia tra Storia e Memoria”, organizzato dalla Fondazione dei Monti Uniti  in collaborazione con le Edizioni del Rosone e quest’anno dedicato alla memoria di personaggi storici della nostra città.

Circa 300 ragazzi, delle Scuole secondarie di I grado, hanno presentato le ricerche e gli elaborati realizzati sul tema proposto.

Gli alunni delle classi 3COS – 3G – 3DOM e 3I, sapientemente guidati dalle docenti Irene Di Lorenzo e Maria Rosaria Gangai, hanno deciso di indirizzare la loro ricerca storica su un personaggio vicino nel tempo. Per individuarlo hanno scelto un approccio originale decidendo di giocare con una cartina topografica di Foggia, scoprendo oltre a nomi e luoghi conosciuti, altrettanti toponimi assolutamente ignoti. Proprio attraverso le strade della nostra città si sono imbattuti in numerosi personaggi mai sentiti nominare, che hanno destato la loro curiosità. Tra questi, particolare interesse hanno suscitato i fratelli Biondi che hanno partecipato alla Resistenza durante la Seconda Guerra Mondiale. A ulteriore consolidamento della scelta ha contribuito la scoperta di aver incontrato due personaggi molto giovani, adolescenti poco più che loro coetanei. Con sicurezza e competenza le alunne: Simona Cozzolino, Federica Franchini, Irene Foglio ed Emanuela Esposito hanno relazionato sulla ricerca svolta, conquistando la platea. Il lavoro è diventato uno dei paragrafi del libro ”Percorsi di memoria” appena pubblicato.

A conclusione dell’intervento le alunne delle classi 2DOS e 2COS Silvana Ricci, Angelica Trifiletti, Asia Pellegrino e Rebecca Di Cesare coadiuvate dalle docenti Francesca Battista e Giusy De Biase hanno esposto le loro riflessioni in merito al tema “Foggia che vorrei”. Interessanti proposte da fare alla nuova Amministrazione Comunale per una città sempre più vivibile e moderna.

Tags:

Comments are closed

I nostri Progetti
Formazione
ORIENTAMENTO